Roma – Verona, le pagelle

spalletti-700x467

 

SZCZESNY 7: il Verona non porta pericoli verso la sua porta almeno per il primo tempo. Come al solito nella ripresa la squadra decide di rimanere negli spogliatoi e quindi gli tocca esibire tutta la sua reattività felina. Il palo lo salva in un’altra occasione per poi capitolare sul calcio di rigore dell’ “amato” Pazzini. INCUBO RIPRESA
TOROSIDIS 5,5: il greco viene spolverato dopo esser stato messo in soffitta. Partita bloccata anche perché Digne dall’altro lato gioca ala. Garantisce copertura contro avversari tutt’altro che propositivi. APECAR
MANOLAS 6: gli sbandamenti di inizio anno sono un ricordo lontano per fortuna. Il greco garantisce solidità e delle progressioni in velocità che rasentano il surreale. RESTAURATO
CASTAN 4,5: buon inizio di partita per il brasiliano con un bel intervento in scivolata. Il resto è un dramma purtroppo. Il ritardo di condizione lo mette perennemente in imbarazzo fino al fallo in area che vuol dire pareggio del Hellas. Le sue parole sui social gli fanno onore. FORZA LEO
DIGNE 5,5: non lo si vedeva così propositivo dalle prime partite della stagione, il problema è che dietro vengono lasciate vaste praterie dove Castan viene abbandonato a se stesso. EQUILIBRIO
DE ROSSI 6,5: tra i due centrali l’aria a disposizione era poca. Spalletti rompe le catene che ne facevano un cane da guardia extralusso per farlo tornare centrocampista vero. Daniele ringrazia e gioca un primo tempo fantastico per qualità e quantità. Finalmente un po più libero mostra di poter essere ancora un valore aggiunto. OSSIGENO
PJANIC 5:viene provato in cabina di regia. Le buone giocate sono poche e la confusione tanta come tanto sembra il fumo nero che offusca la essay writing services sua mente. Torna finalmente a provare a fare dei contrasti, poi vincerli è un altro conto. Deve tirar fuori qualcosa in più. SPIRALE NEGATIVA
FLORENZI 5,5: viene spostato in avanti ma non riesce a trovare nessuno spunto degno di nota. Da che sapeva fare tutto ora sembra non saper fare più niente ma bello de nonna ha il carattere e l’umiltà per poter uscire dal momento negativo. A partita in corso viene spostato sulla linea dei centrocampisti dal lato di Salah, ma la situazione non migliora. SPAESATO
NAINGGOLAN 6,5: viene spostato nel ruolo di trequartista e nel primo tempo corre come se non ci fosse un domani. Chiude la prima frazione con il primo gol in campionato. Ha tutte le capacità per giocare in quel ruolo e se si applicherà il gol di domenica non rimarrà l’unico della sua stagione.POSITIVE VIBRATIONS
SALAH 4,5: non si presenta in campo da quando Lulic gli ha fracassato la caviglia. Sbaglia tutte le scelte che permetterebbero alla squadra di riaccendere un fuoco ormai spento da tempo. Se poi quando perde palla si lamenta solo per dolori( passati in un nanosecondo) senza inseguire gli avversari il suo posto è solo in panchina. Sbaglia il 2-0 solo davanti al portiere che poteva chiudere i conti. TORNERÀ IN FORMA?
DZEKO 4,5: non gli capitavano così tante palle gol da quando calpestava l’erba dell’Ethiad. Sbaglia ogni occasione che capita, non roba difficile ma le classiche occasioni in cui diresti “l’avrebbe segnato pure mi nonna”. Facciamo appello al suo orgoglio perché è troppo brutto per essere vero. INCUBO
SPALLETTI 5,5: la sua mano sulla squadra è ancora flebile dopo appena 2 allenamenti. Qualche elemento da salvare c’è ma la Roma è una squadra malata da molto tempo e avrà bisogno di un farmaco potente per guarire. Il mister ha voluto questa bicicletta e ora gli tocca pedalare. Tolto l’alibi dell’allenatore rimangono molti interrogativi sulla gestione di questa società, uno su tutti la questione tifosi sulla quale non viene proferita neanche una parola da parte dei vertici societari.
Dal 20’st RÜDIGER 6
Dal 28’st IAGO FALQUE S.V

Precedente FRENATA PER ADRIANO! Successivo IL PUNTO SU GERVINHO ED EL SHAARAWY!